Sassofoni

Scopri la nostra vasta gamma di sassofoni dei migliori produttori di strumenti musicali. Scegli tra tante tipologie di sax: Contralto (anche detto alto), Tenore, Soprano, Baritono dedicati a principianti ed esperti. 

Scopri di più

Articoli 1 a 36 di 46

per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2

Articoli 1 a 36 di 46

per pagina

Pagina:
  1. 1
  2. 2

I diversi tipi di sassofono

Sono quattro i principali tipi di sassofono tra cui scegliere: sax soprano, sax alto, sax tenore e sax baritono. Differiscono principalmente nel suono che producono e nel modo in cui vengono suonati.

 

Sassofono soprano

Il sax soprano è uno strumento in Sib ed è il più piccolo dei quattro tipi. Si divide in “dritto” o “curvo”, a seconda della forma: la differenza in questo caso è nell’intonazione. Il sassofono soprano è conosciuto come il più impegnativo da suonare, e quindi adatto ai più esperti.

 

sassofono soprano

Sassofono contralto (anche detto “alto”)

Il sax alto è uno strumento in Mib ed è il più diffuso insieme al sax tenore. È adatto anche ai principianti perché emette un suono che si adatta a diversi stili musicali. Alcuni famosi sassofonisti usavano il sax contralto: Charlie Parker, Cannonball Adderley, Kenny Garrett, Phil Woods e David Sanborn.

 

sassofono contralto

 

Sassofono tenore

Il sax tenore è uno strumento in Sib, riconoscibile per via della caratteristica "gobba" del collo. È il più tradizionale dei sassofoni ed è maggiormente utilizzato per pezzi jazz e pop, mentre il suo impiego orchestrale (a differenza del contralto) è piuttosto limitato.

&nbsp

sassofono tenore

 

Sassofono baritono

Il sax baritono è il più grande delle quattro tipologie ed è accordato in Mib. Si trova spesso nei generi musicali jazz e funk. Viene suonato di solito senza supporto (es. treppiedi) e si distingue per le dimensioni e la tipica voluta del collo, utile a limitare l'altezza complessiva dello strumento, che è comunque considerevole.

 

Come scegliere il giusto sassofono?

Scegliere il giusto sassofono può essere una sfida. A seconda del tuo livello e del tipo di musica che intendi suonare, dovrai scegliere strumenti diversi. Per un principiante è importante scegliere un sax che sia facile da suonare, mentre un musicista esperto darà priorità alla qualità del suono in uscita, perché sa già come gestire lo strumento. Anche per i professionisti la scelta può essere ardua: alcuni privilegiano il suono, altri la reattività del sassofono. Facciamo un esempio: per un tono più grave e pieno, un sax realizzato in una finitura opaca o lacca nera è più adatto. Invece, se si desidera un tono più puro e bilanciato, il sassofono argentato è il più appropriato.

 

Quanto costa un sassofono

Il prezzo di un sax dipende naturalmente dalle esigenze di chi lo acquista. Senza rinunciare alla qualità dello strumento, i prezzi vanno infatti da un minimo di 400 euro a un massimo di 6 mila euro e più. La tipologia non interferisce sul prezzo: esistono sassofoni alti, tenori, sopralti e baritoni che costano poche centinaia di euro come strumenti da migliaia di euro.

Rivolgiti agli esperti per decidere quale sassofono acquistare.

 

Visita il nostro canale YouTube oppure contattaci:

Telefona al 051399409

Scrivici su Facebook Messenger

Scrivici su Whatsapp al 051399409